Home –  Archive
Monthly Archives: Apr 2017

Pasta indiavolata

 

 

Se sei alla ricerca di un piatto semplice e veloce da preparare, la pasta indiavolata è ciò che fa al caso tuo. Non solo la preparazione è veloce è semplice ma è anche un piatto economico. Vediamo di cosa hai bisogno: 350 g di pasta, sono consigliabili gli spaghetti ma va bene qualsiasi formato.

150 g di gorgonzola piccante, 50 g di parmigiano grattugiato, uno spicchio d’aglio, 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine, pepe nero e sale a proprio gradimento. Scalda l’olio e fai soffriggere l’aglio. Nel frattempo ti sarai già preoccupata di pulire il peperone e tagliarlo a pezzetti: aggiungilo all’olio e lascialo cuocere.

Una volta cotto il peperone mettilo nel frullatore (non dimenticare di togliere l’aglio) insieme al gorgonzola, parmigiano, sale e pepe. Il risultato sarà una crema omogenea. Intanto l’acqua bolle: è giunto il momento di buttare la pasta. Quando sarà al dente, scolala ma assicurati di tenere un po’ d’acqua di cottura da parte, potrebbe servirti nel caso voglia rendere meno densa la salsa che hai preparato. Rimetti la pasta nella pentola, riaccendi il fuoco e versaci su la crema di peperoni e gorgonzola. Mescola bene e fai insaporire.

Per dare un tocco di colore al piatto e renderlo più bello da vedere, puoi aggiungere una foglia di basilico fresco.

Come avrai potuto notare, contrariamente al nome scelto per questo piatto, non c’è traccia di peperoncino. Tuttavia, se vuoi provare una variante più piccante e indiavolata, puoi provare ad aggiungerlo. Il risultato sarà altrettanto gustoso.

 

 

Fideuà vegetariana

 

 

La nascita della Fideuà si deve al caso. Secondo la versione più accreditata, un cuoco che stava cucinando una paella a bordo di una nave, si accorse di aver terminato il riso. Il cuoco si trovi davanti a due alternative: lasciare la gente a stomaco vuoto oppure sostituire il riso con l’unica cosa che aveva in dispensa, gli spaghetti. Siccome non era il caso di lasciare la gente a stomaco vuoto, optò per la soluzione creativa. Questa, si narra, è la genesi di un piatto tipico della cucina valenziana.

Vediamo di quali ingredienti avrai bisogno per preparare una Fideuà vegetariana: 320 g di spaghetti, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 4 cipollotti, 20 champignons, 2 manciate di piselli, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, 2 spicchi di aglio, 2 bustine di zafferano, brodo vegetale, olio extra vergine di oliva, sale, prezzemolo, 1 limone non trattato. Una cosa importante, procurati una paellera o almeno una padella che possa essere messa nel forno. Nella padella fai scaldare dell’olio, aggiungi l’aglio, i cipollotti e un po’ di sale.

 

 

Fai rosolare e poi aggiungi i peperoni. Trascorsi 5 minuti entrano in scena i funghi e i piselli. Lascia passare un minuto e metti nella padella gli spaghetti spezzati. Stempera il concentrato di pomodoro e lo zafferano con un po’ d’acqua calda e versa il tutto nella padella.

Ora copri il tutto con il brodo che deve arrivare appena a ricoprire il contenuto della padella (occhio a non esagerare). Lascia cuocere per 10 minuti, evitando che la pasta si attacchi alla padella.

Ora spegni il fuoco e copri tutto con un foglio di alluminio e trasferisci la padella nel forno a 200 gradi per 7 minuti. Sforna la fideuà e lasciala riposare, sempre coperta con il foglio d’alluminio, per 3 minuti.